La tendenza comune è quella di affidarsi al preventivo più basso, senza approfondire troppo nel dettaglio le voci specifiche del computo metrico. Questo, generalmente, è un compito che un committente avveduto dovrebbe affidare ad un tecnico, ovvero colui che sapendo come si costruisce un edificio e le problematiche che ne possono derivare, riesce a dare un giusto valore ad ogni singola voce di lavorazione o fornitura e quindi alla stima finale.

Il tecnico mette quindi a disposizione del proprio cliente le sue conoscenze e la sua esperienza in tutto il processo che porta alla realizzazione dell’edificio progettato, facendosi carico di garantire gli interessi del committente nei confronti dei vari fornitori, il principale dei quali è proprio l’impresa edile.

La conoscenza delle imprese edili locali per un tecnico è molto importante; è fondamentale consigliare i propri clienti nella scelta delle imprese con una solida situazione economica, con manodopera specializzata e mezzi adeguati alla complessità dell’opera che si intende costruire.

Specie per un edificio residenziale privato, si tende a dare poca importanza a questi fattori, non sapendo che oggi, anche un edificio privato, realizzato a regola d’arte e conforme a tutte le normative, richiede un approccio metodologico e conoscitivo tale da escludere improvvisati del mestiere a qualsiasi livello.

 

Giusto per citare qualche esempio: 

 

In molte aree del territorio italiano le strutture degli edifici devono rispondere a specifiche normative anti-sismiche che impongono determinati standard costruttivi (il basso lago è in zona sismica 3, Torri del Benaco ha un grado di sismicità di un livello superiore pari a 2). 

 

E ancora, sono molte le prescrizioni impiantistiche alle quali doversi attenere nella realizzazione di un nuovo edificio o nelle ristrutturazioni, con notevoli ricadute anche in termini costruttivi. 

 

Non meno importante è la scelta dei partner ai quali affidare la fornitura e l’installazione degli impianti. Benché quasi tutte le imprese edili, hanno delle società che per loro conto si occupano delle parti impiantistiche, non è sbagliato rivolgersi anche a società esterne per avere dei preventivi. 

 

Oggi si possono aggiungere ai tradizionali impianti elettrico ed idraulico: l’impianto di raffrescamento, il trattamento dell’aria, il controllo domotico dei dispositivi piuttosto che i pannelli fotovoltaici e solari, per altro obbligatori, per garantire standard di efficienza degli edifici a norma di legge (vedi guida sul “Progetto NZEB”).

 

Dopo che si sono consegnati tutti gli elaborati necessari per ottenere il Permesso di Costruire, si può procedere come segue:

 

    1. il o i tecnici incaricati si occupano della redazione di un progetto esecutivo dettagliato, comprensivo degli impianti, e dei relativi computi metrici;
    1. tecnico e committente scelgono almeno tre imprese edili, ed altrettante imprese installatrici degli impianti, alle quali consegnare i progetti esecutivi ed i computi metrici per avere i preventivi;
    1. una volta raccolti tutti i preventivi, si procede alla valutazione per correggere eventuali disomogeneità e quindi ottenere dei preventivi comparabili;
    1. se possibile, avere un confronto diretto fra committente e tutti i soggetti coinvolti in questa fase, magari raccogliendo anche eventuali offerte di sconto;
    1. decidere quali sono le offerte migliori, tenendo presente capacità, affidabilità e proposta economica.

 

 

Il mercato attuale impone un approccio responsabile nella scelta dei partner a cui affidarsi, dal momento che non sono trascurabili gli effetti negativi di una scelta sbagliata, sia in termini economici sia nei tempi realizzativi del cantiere edile. Consigliamo e affianchiamo il committente in questo processo, sfruttando le nostre capacità e quelle dei nostri partner professionali, nonché la conoscenza delle più importanti imprese edili ed impiantistiche locali.

 

 

Marco D.

“In qualità di fornitore, come responsabile d’area per multinazionale olandese operante nell’ambito dei rivestimenti murali evoluti “Vescom”, posso dichiarare l’attenta analisi eseguita dall’architetto relativa alle performance dei materiali e dalle garanzie alla effettiva durata. Scelta estetica e cromatica che risponde ad un concetto di progetto di elevata qualità. Non ultima una sensibile attenzione verso l’investimento, mantenendo un corretto equilibrio tra qualità e prezzo”.

 

Max G.

“Architetto molto professionale, puntuale, dalle approfondite ed aggiornatissime conoscenze dei materiali moderni, ha egregiamente mostrato il suo buon gusto incontrando alla perfezione le mie richieste estetiche, compatibili al mio budget”.

Per informazioni o per richiedere una consulenza gratuita sul tuo progetto scrivici usando la pagina CONTATTI del sito  www.lucapomponio.com oppure inviaci una mail a info@lucapomponio.com

 

 

Richiedi GRATIS questa Guida in formato PDF inserendo qui sotto la tua email.