Le attività edilizie in Italia sono gestite dalle amministrazioni locali (nella fattispecie dagli Uffici Tecnici dei Comuni) sulla base di una corposa quantità di leggi statali, regionali e norme locali, in materia urbanistica e tecnica.

Per ottenere il Permesso di Costruire è necessario rivolgersi ad un professionista abilitato, iscritto all’albo degli Architetti, a quello degli Ingegneri o al collegio dei Geometri; queste sono le sole figure professionali abilitate a presentare un progetto per ottenere il Permesso di Costruire e seguire poi i lavori di cantiere.

L’iter amministrativo per ottenere un Permesso di Costruire è simile in quasi tutti i comuni del Lago di Garda, possono esserci delle piccole differenze nei percorsi amministrativi tra diverse località.

 

Per costruire o ristrutturare un edificio residenziale, la procedura per arrivare ad ottenere l’autorizzazione è la seguente:

 

Presentazione del progetto definitivo presso l’ufficio protocollo del Comune nel quale si trova l’edificio da ristrutturare o da costruire, a firma del privato cittadino (il richiedente del Permesso di Costruire) e del professionista abilitato.  

 

Entro 60 giorni dalla data di presentazione del progetto, il responsabile del procedimento dell’Ufficio Tecnico del Comune (U.T.) redige un parere sul progetto in merito alla sua compatibilità con le normative urbanistiche e tecniche vigenti.

 

Nel caso in cui l’edificio da ristrutturare o costruire, si trovi in un comune in cui è disposta una tutela ambientale del territorio, il progetto deve essere valutato anche dalla Soprintendenza della Provincia su cui il fabbricato si trova (ad esempio, la Soprintendenza competente per i comuni di Bardolino, Lazise, Garda o Peschiera è quella di Verona).

L’Ufficio Tecnico del Comune spedisce al competente ufficio della Soprintendenza il progetto; l’ente da quel momento ha a disposizione 60 giorni per emettere il proprio parere.

Spesso succede che la Soprintendenza non emetta alcun parere e pertanto, allo scadere dei 60 giorni, il progetto si ritiene approvato.  

 

 

Al termine di questo periodo l’U.T. del Comune rilascia l’Autorizzazione Ambientale.

 

 

L’U.T. del Comune, valutati il progetto e i documenti consegnati  dal professionista, valutati il parere della Commissione Edilizia e della Soprintendenza, scrive al professionista per comunicargli gli oneri economici che il richiedente il Permesso di Costruire dovrà pagare e, eventualmente, quali documenti dovrà fornire il professionista ad integrazione della pratica edilizia.  

 

Una volta pagati tutti gli oneri da parte del richiedente e consegnati i documenti ad integrazione da parte del professionista, l’U.T. del Comune emette il Permesso di Costruire.

 

 

Dalla data del rilascio del Permesso di Costruire, il richiedente ha tempo un anno per iniziare i lavori.  

 

 

L’Inizio dei Lavori è una procedura amministrativa attraverso la quale il richiedente deve comunicare la data effettiva di inizio dei lavori stessi, l’impresa edile che li farà, il direttore dei lavori e deve espletare le incombenze normative in materia di  sicurezza del cantiere edile.

 

Dalla data dell’Inizio dei Lavori il richiedente ha tre anni di tempo per terminarli, richiedendo l’agibilità dell’edificio.

 

 

 

Il caso esposto riguarda un procedimento amministrativo con esito positivo; nel caso in cui anche uno solo dei suddetti pareri fosse negativo o sospensivo i tempi si allungherebbero. Diventa quindi importante rivolgersi ad un professionista che possa consigliare il privato in tutti i passaggi per evitare il più possibile intoppi burocratici.

 

Marco D.

“In qualità di fornitore, come responsabile d’area per multinazionale olandese operante nell’ambito dei rivestimenti murali evoluti “Vescom”, posso dichiarare l’attenta analisi eseguita dall’architetto relativa alle performance dei materiali e dalle garanzie alla effettiva durata. Scelta estetica e cromatica che risponde ad un concetto di progetto di elevata qualità. Non ultima una sensibile attenzione verso l’investimento, mantenendo un corretto equilibrio tra qualità e prezzo”.

 

Max G.

“Architetto molto professionale, puntuale, dalle approfondite ed aggiornatissime conoscenze dei materiali moderni, ha egregiamente mostrato il suo buon gusto incontrando alla perfezione le mie richieste estetiche, compatibili al mio budget”.

Per informazioni o per richiedere una consulenza gratuita sul tuo progetto scrivici usando la pagina CONTATTI del sito  www.lucapomponio.com oppure inviaci una mail a info@lucapomponio.com

 

 

Richiedi GRATIS questa Guida in formato PDF inserendo qui sotto la tua email.